Strumenti  

   

Progetto F.O.R.T.E. - Centro per il contrasto alla dispersione scolastica - Altamura (BA)

Ad Altamura (BA), verrà inaugurato a breve, in un bene confiscato alla criminalità organizzata (già Parco dei Templari ora denominato Antica Masseria dell'Alta Murgia), un Centro per il contrasto alla dispersione scolastica e per il supporto a giovani con disagio provenienti da istituti di recupero (detentivi, case di accoglienza) attraverso masterclass di gastronomia e showcooking; corsi di formazione di giornalismo enogastronomico ed enoturistico; special lesson e master brevi sull’igiene alimentare e la dieta mediterranea.

In collaborazione con l’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù (AIG) e gli Istituti scolastici del territorio.

Il progetto verrà realizzato nell’ambito del Protocollo MIUR – Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù (AIG) del 30 maggio 2014.

Centro di prevenzione della dispersione scolastica e del disagio giovanile - Roma

A Roma, verrà realizzato a breve, in un bene confiscato, un Centro finalizzato a prevenire la dispersione scolastica e a curare il disagio giovanile e un Osservatorio per il monitoraggio sull'uso e abuso dei social network.

In collaborazione con la Cooperativa sociale SekondoMe, il Dipartimento di Psichiatria dell’Università degli Studi La Sapienza e il Dipartimento di Neuropsichiatria Infantile dell’Università degli Studi dell’Aquila.

Il progetto verrà realizzato nell’ambito del Protocollo MIUR – Cooperativa Sociale SekondoMe in attesa di sottoscrizione e del Protocollo MIUR – Roma Capitale in attesa di rinnovo.

Sportello di ascolto sul cyberbullismo e cyberstalking e Centro di documentazione - Napoli

Il progetto prevede la realizzazione, in un bene confiscato alla criminalità organizzata nel CComune di Napoli, di un  Centro di ricerca e documentazione sulle varie forme di violenza e uno Sportello di ascolto (reale e virtuale) per le vittime di stalking, cyberstalking, bullismo e cyberbullismo, per i loro familiari e per i ‘carnefici’.

In collaborazione con la Fondazione Pol.is, l’IISS “F.S. Nitti” di Napoli e altri soggetti che operano sul territorio campano.

Il progetto verrà realizzato nell’ambito del Protocollo MIUR – Regione Campania del 16 Settembre 2013.

Polo agroalimentare sulla filiera del pane della legalità - provincia di Napoli

In provincia di Napoli verrà realizzato, mediante la valorizzazione di terreni confiscati alla criminalità organizzata, un Polo agroalimentare sulla filiera del pane della legalità.

In collaborazione con la Fondazione Pol.is, il Consorzio Agrorinasce, il Consorzio Unipan e la Fondazione Pennese di Portici.

Il progetto verrà realizzato nell’ambito del Protocollo MIUR – Regione Campania del 16 Settembre 2013.

Centro di educazione ambientale e isola ecologica - Santa Maria la Fossa (CE)

Il progetto prevede la realizzazione, in un bene confiscato sito in località ‘Ferrandelle’ (ex tenuta Ferrandelle), di un Centro di educazione ambientale presso un’isola ecologica (la realizzazione dell’isola ecologica è stata già finanziata dal PON Sicurezza).

In collaborazione con il Consorzio Agrorinasce, la Fondazione Pol.is e altri soggetti operanti sul territorio campano.

Il progetto verrà realizzato nell’ambito del Protocollo MIUR – Regione Campania del 16 Settembre 2013.

Centro polivalente per lo sviluppo e la legalità - Corigliano Calabro (CS)

E’ un progetto che si propone di contribuire alla crescita del territorio attraverso un processo di sensibilizzazione, acquisizione di consapevolezza e responsabilizzazione della realtà e dei giovani coinvolti.
Il progetto prevede la:
- realizzazione di un laboratorio per la pratica del teatro per gli alunni delle scuole primarie e secondarie
- realizzazione di una scuola di formazione per il recupero degli antichi mestieri per contrastare la dispersione scolastica
- formazione e sviluppo di attività agricole

I destinatari degli interventi sono i giovani del territorio in condizione di disagio sociale che saranno inseriti in un percorso integrato di formazione professionale, orientamento, work experience e accompagnamento mirato volto a promuovere l'acquisizione di competenze nel settore agricolo e agro-alimentare e favorire l'inserimento nel mercato del lavoro.

In collaborazione con il Comune di Corigliano Calabro (CS) e in rete con l’IPSIA “Nicholas Green” di Corigliano Calabro (CS).

Il progetto verrà realizzato nell’ambito del Protocollo MIUR - Comune di Corigliano Calabro (CS) del 3 Agosto 2012 e del Protocollo MIUR – Regione Calabria del 24 Marzo 2011.

SPORT - LEGALITA': Polo multifunzionale - Motta Santa Anastasia (CT)

A Motta Santa Anastasia (CT), è in fase di costruzione, su di un terreno confiscato, la prima parte di un impianto sportivo polivalente coperto, finanziato con i fondi del Pon Sicurezza per lo sviluppo-obiettivo convergenza 2007/2013” - Obiettivo Operativo 2.8 – Asse II Diffondere la cultura della legalità.

E’ un progetto che prevede la creazione di un Polo multifunzionale in cui realizzare attività sportive e di educazione alla legalità attraverso interventi di:

- aggregazione e inclusione per i giovani del territorio
- educazione sportiva per i bambini fino a 12 anni
- formazione per i giovani universitari
- orientamento per l’inserimento lavorativo dei giovani

In collaborazione con il Comune di Motta Sant’Anastasia (CT), varie associazioni sportive e una rete di scuole del territorio.

Il progetto verrà realizzato nell’ambito del Protocollo MIUR – Comune di Motta Sant’Anastasia (CT) del 13 Febbraio 2013 e del Protocollo MIUR – Regione Siciliana del 18 settembre 2013.

Recupero...Integrazione...Lavoro... - Caltanissetta

È un progetto finalizzato a favorire il recupero e l’integrazione sociale dei minori a rischio attraverso un’azione sinergica interistituzionale tra l’Istituto Agrario “Angelo di Rocco” di Caltanissetta, la Confindustria Caltanissetta e l’Istituto Penale per minorenni di Caltanissetta.

In collaborazione con l’Istituto Agrario “Angelo di Rocco” di Caltanissetta, la Confindustria Caltanissetta e l’Istituto Penale per minorenni di Caltanissetta.

Qualità e lavoro a Borgo Parrini – Partinico (PA)

È un progetto che prevede la trasformazione del borgo Parrini di Partinico, sequestrato alla criminalità organizzata, in un villaggio multifunzionale di formazione, ricerca e servizi alla collettività attraverso il quale promuovere coesione sociale, sana imprenditorialità, creazione di reddito e di occupazione.

In collaborazione con il Comune di Partinico (PA), l’I.I.S.S. “Danilo Dolci”, l’I.P.I.A. “Mario Orso Corbino”, il Liceo Scientifico "Santi Savarino” e l’I.T. “Carlo Alberto Dalla Chiesa”.

Il progetto verrà realizzato nell’ambito del Protocollo MIUR – Comune di Partinico (PA) del 12 Dicembre 2011 e del Protocollo MIUR – Regione Siciliana del 18 settembre 2013.

   

logo miur_url

   

Media Gallery  

   
Copyright © 2014 www.piuscuolamenomafia.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.