Strumenti  

   

Centro di prevenzione della dispersione scolastica e del disagio giovanile - Roma

A Roma, verrà realizzato a breve, in un bene confiscato, un Centro finalizzato a prevenire la dispersione scolastica e a curare il disagio giovanile e un Osservatorio per il monitoraggio sull'uso e abuso dei social network.

In collaborazione con la Cooperativa sociale SekondoMe, il Dipartimento di Psichiatria dell’Università degli Studi La Sapienza e il Dipartimento di Neuropsichiatria Infantile dell’Università degli Studi dell’Aquila.

Il progetto verrà realizzato nell’ambito del Protocollo MIUR – Cooperativa Sociale SekondoMe del 10 luglio 2014 e del Protocollo MIUR – Roma Capitale rinnovato il 23 gennaio 2015.

Sportello di ascolto sul cyberbullismo e cyberstalking e Centro di documentazione - Napoli

Il progetto prevede la realizzazione, in un bene confiscato alla criminalità organizzata nel CComune di Napoli, di un  Centro di ricerca e documentazione sulle varie forme di violenza e uno Sportello di ascolto (reale e virtuale) per le vittime di stalking, cyberstalking, bullismo e cyberbullismo, per i loro familiari e per i ‘carnefici’.

In collaborazione con la Fondazione Pol.is, l’IISS “F.S. Nitti” di Napoli e altri soggetti che operano sul territorio campano.

Il progetto verrà realizzato nell’ambito del Protocollo MIUR – Regione Campania del 16 Settembre 2013.

Polo agroalimentare sulla filiera del pane della legalità - località La Balzana

A poca distanza dall’ex tenuta Ferrandelle di Santa Maria la Fossa (CE) dove si realizzerà il Centro di Educazione Ambientale “Terra dei Fuochi” si trova, in località La Balzana, un borgo (ex azienda Cirio) con annessi 200 ettari di terreno confiscati. Al Consorzio Agrorinasce e al Comune di S. Maria La Fossa (CE), l’Agenzia Nazionale dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata ha assegnato provvisoriamente l’intero complesso agricolo autorizzandolo unicamente per un uso agricolo dei suoli. Per tale ragione si avvierà un piano di valorizzazione dei 200 ettari di terreno agricolo coinvolgendo per un anno ditte agricole e soggetti sociali e istituti che operano nell’ agricoltura per la coltivazione del grano.
La Rete Più scuola meno mafia, principale partner di Agrorinasce, sta supportando la costituzione di una Rete territoriale di scuole avente come capofila l’ITS “Buonarroti” di Caserta nel progetto “La filiera del pane della legalità” finalizzato alla sperimentazione della coltivazione di un grano a filiera campana su terreni analizzati e non risultati inquinati, in cui alle cooperative agricole si affiancheranno gli studenti degli istituti agrari in percorsi di alternanza scuola-lavoro.

In collaborazione con il Consorzio Agrorinasce, la  Fondazione Pol.i.s., il Consorzio Unipan e una Rete di scuole del territorio.

Il progetto verrà realizzato nell’ambito del Protocollo MIUR – Regione Campania del 16 Settembre 2013.

Centro di Educazione Ambientale e isola ecologica - Santa Maria la Fossa (CE)

A SANTA MARIA LA FOSSA (CE), il Consorzio dei Comuni (San Cipriano d'Aversa, Casal di Principe, Casapesenna, S. Marcellino, S. Maria la Fossa, Villa Literno) Agrorinasce, in collaborazione con il MIUR, l’USR, l’Assessorato all’Istruzione della Regione Campania e la Fondazione Polis è in corso di realizzazione, in un complesso di beni siti in località ‘Ferrandelle’, il Centro di documentazione ed Educazione Ambientale “Terra dei Fuochi” (CEA), un’isola ecologica e impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile. 

Il CEA sarà aperto a tutta la popolazione del territorio come luogo di studio e di ricerca ma le attività laboratoriali saranno, in particolare, rivolte agli studenti in età di obbligo di istruzione a partire dalle scuole dell’infanzia.

Il progetto verrà realizzato nell’ambito del Protocollo MIUR – Regione Campania del 16 Settembre 2013.

Qualità e lavoro a Borgo Parrini – Partinico (PA)

È un progetto che prevede la trasformazione del borgo Parrini di Partinico, sequestrato alla criminalità organizzata, in un villaggio multifunzionale di formazione, ricerca e servizi alla collettività attraverso il quale promuovere coesione sociale, sana imprenditorialità, creazione di reddito e di occupazione.

In collaborazione con il Comune di Partinico (PA), l’I.I.S.S. “Danilo Dolci”, l’I.P.I.A. “Mario Orso Corbino”, il Liceo Scientifico "Santi Savarino” e l’I.T. “Carlo Alberto Dalla Chiesa”.

Il progetto verrà realizzato nell’ambito del Protocollo MIUR – Comune di Partinico (PA) del 12 Dicembre 2011 e del Protocollo MIUR – Regione Siciliana del 18 settembre 2013.

   

logo miur_url

   

Media Gallery  

   
Copyright © 2015 www.piuscuolamenomafia.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.